Senonaturale: caso complesso risolto

I. è una mia dolce paziente che aveva un seno devastato dalla chirurgia plastica, un caso molto complesso perché il seno presentava delle bruttissime, abnormi cicatrici e appariva svuotato, inoltre era asimmetrico.

Questo quanto aveva lasciato una chirurgia riduttiva, perché I. si era rivolta al chirurgo per ridurre il seno, per lei troppo voluminoso e pesante (una settima misura), fonte di imbarazzo verso gli altri che fin dall’età della pubertà l’hanno sempre derisa.

Finalmente a 20 anni decide di porre rimedio al suo annoso e doloroso problema… purtroppo l’intervento chirurgico non procede come promesso e il suo seno residua devastato. Anni di depressione e un rifiuto totale per tutto ciò che è chirurgico e così dopo altri dieci anni un giorno arriva nel mio studio una telefonata: è I. che vuole un appuntamento per incontrarmi, in quanto ha visto sul mio sito web la procedura SENONATURALE e vorrebbe trovare un rimedio alla propria situazione.

Senonaturale: caso complesso risolto 1

Ricevo I. il prima possibile e dopo aver constatato durante la visita la sua drammatica situazione, visto che non vuol sentire parlare di protesi e di chirurgia invasiva, accetto di affrontare il caso proponendole un intervento di lipofilling del seno, con la metodica SENONATURALE per dare riempimento, preceduto dall’inserimento di alcuni fili di sospensione per ridurre, proiettare e simmetrizzare i seni. Tutta la procedura sarà svolta in anestesia locale come richiesto espressamente da I. , la quale non sopporterebbe, a suo dire, un’anestesia totale… teme di non risvegliarsi più!

Senonaturale: caso complesso risolto 2

Il giorno dell’intervento procedo con il disegno preparatorio per l’inserimento dei fili che avranno il compito di “raccogliere” il tessuto adiposo residuo diminuendo si le dimensioni del seno ma proiettandolo. L’intervento in anestesia locale dura circa due ore.
I. viene dimessa in attesa di guarigione e programmata per l’intervento di lipofilling del seno vero e proprio.

Senonaturale: caso complesso risolto 3

Dopo un mese circa I. è pronta per l’intervento finale: il seno verrà riempito con il suo grasso prelevato dalle cosce e verrà inserito un altro filo a destra, agganciato alla clavicola, che porterà il seno alla stessa altezza di quello sinistro, riottenendo la simmetria persa.

Anche questo intervento è in anestesia locale e dura di più: 4 ore. Ci sono dei tempi di attesa perchè il tessuto adiposo deve essere fatto decantare, lavato e pulito per poter essere iniettato.
 Nel frattempo I. ci racconta quanto sia già contenta del risultato ottenuto con i fili.
Terminato l’intervento attendiamo la guarigione completa tenendo I. sotto stretto controllo: è troppo prezioso il risultato raggiunto per perderlo!

Senonaturale: caso complesso risolto 4

I. torna alla seduta di controllo, a guarigione ultimata e con un risultato che voi potete giudicare dalle foto, ma io non esito a definire eclatante.

Senonaturale: caso complesso risolto 5

I. è al settimo cielo e io con lei!

Ho rivisto I. parecchie volte… questa è l’ultima fotografia che ho di lei, è del mese scorso ed è passato più di un anno e mezzo.
Nel frattempo I., che ha ora 30 anni, ha trovato un compagno… mi ha detto che non sa se gli racconterà tutto il suo percorso… Beh, posso capirla: ora che necessità avrebbe di ripercorrere un cammino tanto doloroso? Forse non lo farei nemmeno io.

Dal punto di visto umano e professionale I. mi ha dato molto, perché sono riuscito a risolvere il problema che la ha assillata per molti anni della sua giovane vita e questo per me è motivo di grande orgoglio, sono davvero felicissimo.

Apri la chat
1
Scrivici ora!
or scan the code
Dubbi? Possiamo esserti utili?
Call Now Button