fbpx

Sedentarietà forzata e cellulite: ecco i cibi per combatterla

Sta arrivando la bella stagione, e con essa è normale che si senta il bisogno di vivere all’aria aperta, perché vivere nell’ambiente vuol dire salute, è uno dei principi fondamentali per mantenere una buona salute sia fisica che psichica, perchè aumenta le nostre difese immunitarie.

Ancor più che oggi siamo nostro malgrado costretti tra le mura domestiche col solo “sfogo” di uscire per far la spesa, andare in farmacia… ecc ecc.

Per prevenire adiposità localizzate e cellulite è importante puntare sull’alimentazione… in preparazione ai trattamenti più specifici che potremo fare prima dell’arrivo dell’estate per combattere in modo mirato le adiposità localizzate e la cellulite.

“Camminare, camminare, camminare” , da esperto in medicina estetica e benessere lo ripeto, a chi soffre di ritenzione idrica e cellulite, in continuazione.

Ma adesso che l’emergenza coronavirus rende necessaria la sedentarietà forzata in rispetto delle norme è necessario ricalibrare le proprie abitudini per combattere l’odiosa pelle a buccia d’arancia. Come? Oltre a mantenersi in forma con esercizi di fitness “casalinghi” è importante riporre grande attenzione allo stile alimentare.

Questo fastidioso inestetismo può dipendere, da fattori genetici ereditari, squilibri ormonali dovuti ad un eccesso di estrogeni che facilitano la ritenzione idrica, assunzione di farmaci come la pillola anticoncezionale, stress, stile di vita poco sano caratterizzato da alimentazione scorretta e sedentarietà o scarsa attività fisica, abbigliamento poco comodo, come jeans o leggings troppo stretti e i tacchi alti indossati per molte ore durante la giornata, contribuisce ad una cattiva circolazione sanguigna.

Sedentarietà forzata e cellulite 2

Partiamo dal rimedio-principe contro gli odiosi cuscinetti:

l’idratazione. L’acqua è l’elemento fondamentale per ridurre o eliminare la cellulite: idratare l’organismo. Il consumo ideale è di circa 2 litri al giorno. E’ meglio preferire le acque oligominerali o mineralizzate in modo lieve e quelle povere di sodio.

Un’alimentazione sana, incentrata su un importante apporto di frutta e verdura, a discapito di cibi industriali e iper conditi.

Da evitare è il consumo eccessivo di sale. In alternativa possiamo insaporire le nostre pietanze con erbe aromatiche, spezie e succo di limone.

La verdura, in particolare, quella ricca di vitamina C è da preferire perché è alleata della bellezza. La vitamina C, infatti, agisce come protettivo dei capillari e quindi della microcircolazione ed aiuta dunque a combattere la ritenzione.

Tra gli ortaggi più indicati ricordiamo: lattuga, pomodori, spinaci, broccoli, peperoni e cavoli.

Sedentarietà forzata e cellulite 3

Indicati per eliminare acqua e tossine, invece: cetrioli, finocchi, carciofi. Rimanendo in tema di vitamina C, integriamo la nostra tavola con qualche porzione di frutta.

Non possono mancare gli agrumi, l’ananas, il kiwi. Anche i mirtilli sono molto indicati, in quanto aiutano a favorire la circolazione sanguigna e a combattere la stasi venosa.

Effetti diuretici, invece, si ottengono da anguria, fragole e pesche.

Concentriamoci poi sull’apporto di proteine. E’ bene sapere, infatti, che non tutte le proteine sono uguali. Sono dunque consigliati piatti di pesce e le carni bianche; al contrario, è da evitare il consumo eccessivo di carni rosse,rosse, salumi e insaccati vari e i formaggi stagionati, sempre perché contengono dosi elevate di sale.

Ideali anche le proteine dei legumi: fagioli, ceci, lenticchie,piselli,fave, semi di soia.

Consigli utili che dovrebbero essere tenuti in considerazione in modo costante da tutte le persone che vogliono vivere una vita all’insegna della salute perché ne beneficerà tutto l’organismo, non solo la cellulite.