fbpx

Fillers o riempitivi riassorbibili

I campi di applicazione sono i più disparati, ma si rifanno tutti al medesimo concetto: riempire e ridare turgore a un tessuto che lo ha perso con il tempo, l’età e l’invecchiamento o non lo ha proprio mai avuto.

Aumento e rimodellamento del profilo, della forma o del volume delle labbra, riempimento degli zigomi, delle rughe nasogeniene, delle commessure labiali o sottolabiali, tutte le altre rughe del volto, colmare delle depressioni naturali o cicatrici quale esito di traumi o patologie, sono alcuni dei campi di applicazione dei filler.

I filler permettono di evitare alcuni interventi di chirurgia estetica o chirurgia plastica per l’aumento o modellamento delle labbra (cheiloplastica), degli zigomi (zigomoplastica), del mento (mentoplastica),del naso (rinoplastica) della fronte e correggere solchi naso-labiali e rughe periorbicolari (zampe di gallina) e peribuccali (rughe perpendicolari alle labbra dette della marionetta).

Tutti i materiali utilizzati sono altamente biocompatibili e non permanenti, quindi completamente riassorbibili.

Valle delle lacrime - prima
Valle delle lacrime (prima)
Valle delle lacrime - dopo
Valle delle lacrime (dopo)

In inglese il verbo TO FILL vuol dire riempire: i filler sono dei riempitivi e come tali servono per ripristinare i volumi del volto e di alcune parti del corpo che col tempo e con l’età sono andati perduti.

E’ fondamentale che questi riempitivi siano a base di acido ialuronico, la sostanza più usata per le sue caratteristiche di biocompatibilità, e che siano riassorbibili.

Queste due caratteristiche permettono interventi di tutta sicurezza ed estremamente naturali. Lo studio attento del volto e dei movimenti mimici permettono di eseguire “ritocchi” nel rispetto della persona senza stravolgere lineamenti ed espressione, caratteristiche che ci identificano.

Nessuno di noi vorrebbe avere le labbra di N.M. oppure gli zigomi della F. e così via. Ognuno di noi vuole essere e sembrare un po’ più giovane, eliminare qualche piccolo difetto che lo fa sentire a disagio, migliorare il proprio aspetto, renderlo più fresco e riposato senza trasformarsi in quello o quella…

Rimanere se stessi senza affrontare inoltre invasivi interventi di chirurgia plastica o estetica senza dover affrontare lunghi periodi di inabilità e senza affrontare impegni economici gravosi.

E’ vero, i filler si riassorbono durano in media dai 6 ai 12 mesi a seconda delle sedi in cui vengono iniettati, ma non espongono a tutte le sequele di un intervento chirurgico.

I risultati si hanno immediatamente e possiamo continuare a condurre la nostra vita sociale senza intoppi anzi meglio di prima: più belli, più sicuri, più giovani, più desiderabili. L’acido ialuronico di varie densità è oggi il materiale più usato e ha soppiantato il collagene e il vecchio silicone (dichiarato da tempo fuorilegge).