fbpx

Mal di Schiena

Il mal di schiena rappresenta la prima causa di assenza dal lavoro e colpisce nel mondo milioni di persone. Si è detto molto su questa patologia e tante terapie sono state provate con risultati spesso deludenti.

Il mal di schiena è un sintomo locale che si ripresenta più volte nel tempo, il dolore é causato dalla contrattura muscolare. La terapia generalmente proposta consiste nel trattare il sintomo dolore  mediante farmaci, ma l’errore comune consiste in una carenza diagnostica che non considera l’eziologia del disturbo e quindi il perché di molti insuccessi terapeutici.

Il paziente incorre in numerose ricadute e spesso sposta la sua attenzione verso terapie diverse da quelle normalmente utilizzate per curare il mal di schiena. Visto il sempre più crescente interesse verso terapie non convenzionali e soprattutto nei confronti dell’agopuntura per la soluzione di problemi che non si riescono in altro modo a trattare con successo è utile citare a questo scopo un recente studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Archives of International Medicine in cui si pone l’accento sull’efficacia dell’agopuntura nel trattamento del mal di schiena.

L’ultimo articolo pubblicato basato sui German Acupuncture Trials ha visto arruolati ben 1162 pazienti provenienti da diversi ambulatori con età compresa fra i 18 e gli 86 anni. I pazienti sono stati divisi in gruppi e trattati con agopuntura e terapia convenzionale (farmaci, fisioterapia, esercizio fisico).

I risultati hanno mostrato un netto miglioramento nel gruppo trattato con agopuntura rispetto a quello con terapia convenzionale. In particolare i pazienti trattati con agopuntura hanno avuto una frequenza di risposta al trattamento del 47,6% contro il 27,4% di quelli trattati con terapia convenzionale.

Questo risultato, inatteso anche per gli sperimentatori, non era mai stato ottenuto in alcun studio precedente. Inoltre la terapia con agopuntura è stata superiore in tutti i tempi di follow up a 3 e 6 mesi.

La rilevanza del lavoro é notevole se consideriamo che il mal di schiena é un disturbo molto diffuso (si stima che si possa provare almeno una volta nel corso della vita per l’80% della popolazione) spesso cronico e con un significativo impatto sulla spesa sociale sia in termini di cure che di giorni di assenza dal lavoro.